A
PLUS DE CHOIX
A
PLUS DE CHOIX
A
PLUS DE CHOIX
A
PLUS DE CHOIX
A
PLUS DE CHOIX
A
PLUS DE CHOIX
Cappello cloche

span>Ami spassionatamente i cappelli anni ‘30? Il cappello cloche (o a campana) sarà allora il tuo accessorio di punta! Molto femminile e dallo stile tipicamente retrò, il cappello cloche si sposa bene sia con i capelli lunghi che corti. Dalla tradizionale forma a campana, che copre gran parte della testa e riveste il viso di un alone di mistero, il cappello cloche è raccomandato in particolare per gli appassionati di vintage.Leggi il resto

FILTRER LES PRODUITS
Ordina Per Colore
Ordina per Taglia
Ordina Per Marche

Il cappello cloche: un cappello degli anni '30 molto trendy

Il cappello cloche nasce ufficialmente nel 1908, a Parigi, ad opera della modista Caroline Reboux. Caroline, sorta di fashion influencer dei nostri giorni, era famosa per avere nella cerchia delle sue clienti i personaggi femminili più in vista dell’epoca, come ad esempio Marlene Dietrich, attrice di successo, oppure addirittura l’imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III. L’introduzione del cappello a cloche segnò una vera e propria innovazione per quei tempi: se fino a quel momento la moda imponeva di indossare cappelli piuttosto appariscenti, ornati di piume e a tesa larga, con la cloche si ritornò a uno stile più discreto e minimalista, ma non per questo non altrettanto femminile. Il fascino del cappello a cloche infatti, sta tutto nella discrezione di un cappello a falda corta che incornicia, valorizzandolo, il viso. Diventò poi nel giro di pochi anni uno dei più comuni cappelli anni ’30. Se cercate un cappello ultra femminile, discreto e facile da indossare, il cappello cloche è l’accessorio che fa per voi. Con la loro calotta a forma di campana, si adattano perfettamente alla testa, proteggendo il viso ma senza nasconderlo, grazie ai bordi corti. Scoprite i migliori modelli di cappelli cloche delle marche Brixton o Borsalino su Headict, ce ne sono di tutti i gusti e tutti i colori sul negozio online specializzato in cappelli!

vedi anche:

Il cappello cloche, un cappello retrò che non passerà mai di moda

Il cappello cloche ha avuto la particolarità di saper attraversare i decenni senza invecchiare. Esso era infatti indossato negli anni ’30 dalle cosiddette flappers, ovvero dale ragazze che all’epoca mostravano segni di ribellione rispetto agli usi prescritti per una donna, ad esempio facendo uso di alcol o guidando le macchine. Sebbene in modi che riproponevano i canoni maschili, le flappers aprirono la strada alla conquista dei diritti femminili che è avvenuta nel corso degli anni: il cappello cloche è, in qualche modo, parte di questo processo. Oggi il cappello cloche ha perso parte di quella connotazione da ribelle o maschiaccio, diventando un accessorio molto femminile, discreto ma raffinato. Qualunque sia il vostro stile o la vostra età, questo cappello vintage è adatto a tutte le donne che cercano un accessorio pratico ed elegante.

Il cappello cloche: materiali e colori per ogni stagione

Il cappello cloche è disponibile in diversi colori, forme e materiali. Tradizionalmente realizzato in lana cotta, il nome “cloche” deriva da “campana”, cioè la particolare forma di questo cappello, ottenuta modellando il cappello stesso su una forma di legno o alluminio. Il cappello cloche è oggi disponibile anche di feltro o lana, materiali adatti all'inverno, nei colori più tradizioni come nero, grigio o beige, ma anche più sofisticati come il rosso. Per la stagione calda invece, useremo un materiale più estivo ovvero il cappello cloche di paglia. Qualunque siano le tue esigenze, i cappelli cloche si declinano in una miriade di colori e materiali: occorre semplicemente definire le proprie preferenze, per poi sfogliare il nutrito catalogo Headict e scegliere fra le tante proposte!

A
Chiudik